homepage

DOLCI E TORTE SALATE

DOLCE AL  MASCARPONE

difficoltà ♣

  • Mascarpone 200 grammi
  • Osvego 1 scatola
  • Uova n.2
  • Zucchero a velo 120 grammi
  • Cognac 1 tazzina da caffe'

Montare il mascarpone con un po' di zucchero a velo. Montare i 2 rossi con il resto dello zucchero poi montare le chiare ed unire tutto.

 

 

TORTA RIPIENA

difficoltà  ♣

  • Fare una pasta frolla con
  • Farina 300 grammi
  • Zucchero 100 grammi
  • Burro 100 grammi
  • Uova n.1

Fatta la pasta lasciarla riposare al fresco, nel frattempo si prepara il ripieno con

Mandorle dolci sbucciate e pestate 200 grammi

Zucchero 200 grammi

Arancia candita 100 grammi

Chiare d'uovo montate a neve n.2

Quando le chiare saranno montate unitele con lo zucchero, il candito, le mandorle e fare tutto un impasto. Con la pasta frolla

foderate una teglia del diametro di 20 cm. unta col burro e distendervi sopra il ripieno che avete preparato. Coprite il ripieno di tagliatelline finissime. Mezzo dito di tagliatelline può bastare. Ungete con 30 grammi di burro liquefatto servendosi di un pennello e cuocere al forno la torta a moderato calore. Quando la togliete dal forno cospargetela di liquore di zucchero a velo. Mezzo uovo di tagliatelle basterà per ricoprire il dolce.

autrici di queste due ricette sono le tre M Mara,Maria e Marisa

 

 

Polenta con i broccoli o polenta verde

difficoltà ♣

 

Polenta con i broccoli o polenta verde 

Dosi per 8 persone

500 gr di farina gialla ( si può usare anche quella istantanea volendo)

5 spugne di  broccolo

2l di acqua

Due o tre cucchiai di olio

Sale q.b. per la polenta ed i broccoli.

Polvere di peperoncino  piccante

 

Lavate  per bene i broccoli poneteli nella pentola con i due litri di acqua fateli cuocere a bollitura iniziata per 15 minuti , usate la frusta per disfare i broccoli  se l' impasto risulta molto denso versatevi mezzo litro di acqua calda, salate ed aggiungete l'olio, portate ad ebollizione ancora il tutto  e a pioggia versate la polenta mentre mescolate con la frusta, aggiungete il peperoncino in polvere continuate a mescolare con la frusta , quando l'impasto tende a raddensare  a questo punto usate il cucchiaio di legno.

La polenta deve risultare morbida, va mestolata nel piatto fondo , è un piatto unico, per i golosi si può osare con degli intingoli, ma lo sconsiglio, la polenta così è buona da sola.

Le calorie sono poche, tende a saziare subito .

 

 

parliamone

L'interessato letta l'informativa sotto riportata accetta espressamente la registrazione ed il trattamento dei propri dati che avverrà premendo il tasto 'Invia'.
Leggi l'informativa ai sensi dell'art. 13 del D.lgs 196/03

I DOLCI

                                                                                                       

DOLCE AL  MASCARPONE

difficoltà ♣

  • Mascarpone 200 grammi
  • Osvego 1 scatola
  • Uova n.2
  • Zucchero a velo 120 grammi
  • Cognac 1 tazzina da caffe’

Montare il mascarpone con un po’ di zucchero a velo. Montare i 2 rossi con il resto dello zucchero poi montare le chiare ed unire tutto.



TORTA RIPIENA

difficoltà ♣

  • Fare una pasta frolla con
  • Farina 300 grammi
  • Zucchero 100 grammi
  • Burro 100 grammi
  • Uova n.1

Fatta la pasta lasciarla riposare al fresco, nel frattempo si prepara il ripieno con

Mandorle dolci sbucciate e pestate 200 grammi

Zucchero 200 grammi

Arancia candita 100 grammi

Chiare d’uovo montate a neve n.2

Quando le chiare saranno montate unitele con lo zucchero, il candito, le mandorle e fare tutto un impasto. Con la pasta frolla

foderate una teglia del diametro di 20 cm. unta col burro e distendervi sopra il ripieno che avete preparato. Coprite il ripieno di tagliatelline finissime. Mezzo dito di tagliatelline può bastare. Ungete con 30 grammi di burro liquefatto servendosi di un pennello e cuocere al forno la torta a moderato calore. Quando la togliete dal forno cospargetela di liquore di zucchero a velo. Mezzo uovo di tagliatelle basterà per ricoprire il dolce.

autrici di queste due ricette sono le tre M Mara,Maria e Marisa

La mia ricetta della torta Sacher

La mia ricetta della torta Sacher

La mia ricetta della torta Sacher

difficoltà ♣♣♣

Ingredienti per 10 porzioni: 

pasta
- 150 gr di farina
- 150 gr di cioccolato fondente
- 150 gr di burro
- 150 gr di zucchero
- 5 uova.
farcitura
80 gr o a piacere di marmellata d’ arance;
glassa di copertura
100 gr cioccolato fondente,1 cucchiaio di latte intero, 1 cucchiaio di marmellata d’arance.

Preparazione: Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente insieme a 2 cucchiai latte intero e lasciatelo raffreddare. Lavorare in una terrina il burro  insieme allo zucchero, al cioccolato raffreddato, i tuorli d'uovo e gli  albumi dopo averli montati a neve. Setacciare sulla preparazione la farina e mescolare dall'alto verso il basso, avendo cura di amalgamare bene. Ungete e infarinate una tortiera da 26 cm sul fondo per far si che la torta si stacchi perfettamente dopo aver unto ed infarinato il tutto  ponete un disco di carta da forno , in commercio non ci sono , è facile farlo ponete la teglia con il fondo sulla carta, tracciate il contorno e ritagliate la carta, ponetelo sul fondo e poi versatevi dentro il composto, livellate la superficie e infornare a 150/160 gradi per 30/40 minuti. A cottura ultimata, lasciare raffreddare la torta e tagliatela in 2 dischi di uguale spessore.

Spalmare sul  disco di fondo  la marmellata di arance dopo averla leggermente lavorata con una forchetta e coprire con l'altro disco.

Stemperate due cucchiai di marmellata d’arance e spalmatela sulla superficie ed attorno alla torta.

Preparare la glassa facendo sciogliere in una casseruola, preferibilmente a bagnomaria, il cioccolato, un cucchiaio di latte intero e  un cucchiaio abbondante di marmellata d’arance,lavorate molto bene il tutto quindi spalmate con l’apposita spatola  sulla superficie ed il bordo della torta la glassa e fatela raffreddare e rapprendere  a temperatura ambiente.

Commenti:

è chiaro che la torta sacher l’originale vuole la marmellata di albicocche, ma è anche vero che la marmellata d’arance si sposa benissimo con il cioccolato è anche vero che il Sig. Franz Sacher, si rivolterà indignato nella sua tomba, comunque  gli amici mi chiedono spesso la mia  torta, la trovano molto buona.E’ buona norma lasciarla riposare e servila il giorno dopo, il mio consiglio è preparatela alla sera per il giorno dopo così ha il tempo per insaporirsi.

Calorie per porzione di torta Sacher: MOLTE

 

 

 

 

MARMELLATA DI PERE ALLA CANNELLA

difficoltà media


ingredienti

kg 1 di pere

gr 400 di zucchero

1 cucchiaino di cannella in polvere


sbucciare e tagliare a pezzetti le pere metterle in una pentola. Cuocerle fino a farle diventare morbide.

A parte lavorate lo zucchero , portatelo vicino al punto del caramello, aggiungetevi un cucchiaino di succo di limone ed un cucchiaio di acqua calda
Poi  incorporate i  400 gr di zucchero, cuocere fino a ragiungere la densità  desiderata sempre mescolando.
A questo punto unire un cucchiaino colmo di cannella; la confettura  si colorerà  di un color ambra. Invasare e sterilizzare per 30 minuti a bagnomaria.

E' importante quando caramellate leggermente lo zucchero non toccate mai o assaggiate lo zucchero.  

Si  accompagna con formaggi  stagionati o a colazione alla mattina accompagnata con pane tostato , con  latte e caffè o the classico inglese e biscotti.

le ricette di Mara Maria e Marisa

difficoltà media ♣♣

VINO D'ARANCI

La buccia degli aranci non va gettata via perché contiene un olio essenziale molto profumato. Togliete con un coltello tagliente solo la parte gialla della buccia; la parte bianca invece deve essere scartata perché di sapore amarognolo.

Mettete le bucce di tre grossi aranci in fusione per dieci giorni in un litro di buon vino bianco secco ed aggiungete g.200 di zucchero. Dopo dieci giorni filtrate e conservate in bottiglia.

Avrete un vino eccellente per dessert

 

PERE IN COMPOSTA

Zucchero 250 grammi per ogni kg. di pere.

Si mettono in un recipiente già sbucciate lasciandole per 24 ore con lo zucchero indi farle bollire a giusto condensamento; versarle in un vaso ancora calde poi raffreddate aggiungere alla superficie un pò di cognac o grappa.

 

PATE' DI TONNO

  • Pane della grandezza di un uovo
  • Tonno grammi 200
  • Acciughe n.2
  • Uova intere n.3
  • Forma grammi 50

Tritare finemente il tonno e le acciughe, aggiungere la mollica di pane inzuppato nel latte ed il tutto alle uova. Si mette tutto in un sacchettino e si fa bollire due ore.

 

POLPETTONE DI TONNO

  • Latte un bicchiere
  • Pane grattugiato quanto basta per fare una pappa
  • Tonno tre etti passato e pestato finissimo
  • Uova intere 2
  • Forma a volont
  • Uovo sodo intero 1
  • Pistacchi un po'
  • Odore di noce moscata
  • Tartufo secco

Fare tutto un impasto e avvolgerlo come il rifreddo in un pezzo di tela fitta e farlo bollire in poca acqua che copra appena per un'ora. Metterlo sotto peso finché  freddo.

 

PATE' DI POLLO IN GELATINA

Si fa una besciamella con 1 etto di burro, 2 cucchiai di farina, 1/2 litro di latte

Si prendono 2 etti di petto di pollo o tacchino e 80 grammi di prosciutto; si cuoce un p˜ lesso e si passa finissimo assieme al prosciutto nella macchina e si unisce alla besciamella. Si aggiungono 4 uova, un pizzico abbondante di forma e una presa di sale; si mescola tutto, si versa in uno stampo e si cuoce a bagnomaria.

Raffreddato che sia si mette in uno stampo pi grande dove si fa gelare circondato di gelatina.

 

CREMA DI MASCARPONE

  • Dosi per 6 persone
  • Uova n.3
  • Mascarpone 3 etti
  • Zucchero 3 cucchiai
  • Cognac 2 cucchiai

Frullare i rossi con lo zucchero e montarli bene; aggiungere a poco a poco il mascarpone e montarlo bene, poi aggiungere il cognac da ultimo le chiare montate

 

 

PANNA MONTATA (artificiale)

  • Mascarpone 100 grammi
  • Latte crudo 1 bicchiere scarso
  • Zucchero a velo quanto basta

Battere prima il mascarpone poi aggiungere il latte e lo zucchero e battere fino a montatura completa

 

 

DOLCE FRANCESE (dose per 6 persone)

  • Uova intere col guscio n.2; pesarle e aggiungere
  • Cioccolato in pezzi ugual peso
  • Burro ugual peso
  • Zucchero ugual peso

Grattugiare la cioccolata e fonderla insieme al burro a bagno Maria nel frattempo frullare le uova intere con lo zucchero, versarvi poi adagio la roba disciolta e frullare ancora per mezz'ora.Intanto si  preparato uno stampo liscio della grandezza di una grossa ciotola da latte rivestito di savoiardi imbevuti in un liquore (preferibilmente rum), versarvi il composto e lasciare riposare per 24 ore prima di sformarlo

 

 

ZABAIONE

  • Rossi d'uovo n.3
  • Zucchero 30 grammi
  • Vino o marsala 9 cucchiaiate
  • Rum un cucchiaio
  • Cannella in polvere 1 cucchiaio (se credete)

Lavorare prima i rossi con lo zucchero finché siano diventati quasi bianchi, aggiungere il liquido e mescolare; metterlo al fuoco ardente frullando continuamente senza farlo bollire; levarlo appena comincia ad alzare il bollore

 

GIAMBELLONE

  • Zucchero 375 grammi
  • Farina 375 grammi
  • Uova n.6
  • Odore di  vaniglia

Si lavorano le uova assieme allo zucchero per un quarto d'ora poi si aggiunge la farina continuando a lavorare ancora per un quarto d'ora e da ultimo si aggiunge la dose 8 grammi  e 4 di bicarbonato. Si versa il tutto nella casseruola prima ben imburrata e si manda al forno.

 

 

BASTONCELLI CROCCANTI

  • Farina 150 grammi
  • Burro 60 grammi
  • zucchero 60 grammi
  • Uova n.1
  • odore di buccia di limone

Fate un pastone senza dimenarlo troppo poi tiratelo sottile e fate dei bastoncelli lunghi circa 10 cm e cuocerli al forno senza alcuna preparazione

 

 

CASSATA SICILIANA (per 6 persone)

  • Savoiardi 300 grammi
  • Ricotta romana soda 300 grammi
  • Noci sbucciate 100 grammi (tenerne 4 per guarnire il dolce)
  • Cioccolatini gianduia 100 grammi
  • Candito 100 grammi
  • Uva malaga ed uva sultanina complessivamente 100 grammi
  • Zucchero n.6 cucchiai
  • Odore di rum

Sbattere bene la ricotta con lo zucchero fino ad averlo bene amalgamato, tagliare la cioccolata e i canditi della grossezza di un pinolo. Tarlare i savoiardi e metterli un po' bagnati di rum nello stampo, poi stendere uno strato dell'impasto, uno strato di savoiardi e uno strato dell'impasto ;chiudere con i savoiardi e pigiare affinché il composto si unisca bene. Appoggiare un piatto che pesi sul composto e lasciarlo riposare qualche ora.

  • GUARNITURA
  • Chiara d'uovo n.1
  • Zucchero a velo 200 grammi
  • Battere a neve, unire lo zucchero e qualche cucchiaiata di rum; coprire con la glassa il composto e guarnire con le noci a spicchi

 

PASTA MARGHERITA

  • Uova intere n.8
  • Zucchero a velo 240 grammi
  • Farina di patata 180 grammi
  • Zucchero vanigliato 160 grammi

Sbattere prima i rossi con lo zucchero a velo poi unire la farina ed unta parte dello zucchero vanigliato e lavorare con forza per mezz'ora. Montare a neve le chiare ed incorporarle adagio al composto; versare in una teglia unta con burro crudo e impolverarla con farina. Cuocerla al forno appena fuori coprirla con la rimanenza dello zucchero vanigliato.

 

 

 

TORTA MONTENEGRINA (dose per 6 persone)

  • Burro 200 grammi
  • Cioccolato 200 grammi
  • Zucchero 200 grammi
  • Uova n.5
  • Latte 2 cucchiai
  • Farina 1 cucchiaio

Si scioglie il burro al fuoco, si aggiunge la farina, il latte, la cioccolata, i rossi ben battuti con lo zucchero, i chiari a neve e si fa un impasto ben sciolto che si mette in una teglia con una carta paraffinata unta sotto con il burro ed infarinata e si manda al forno che sia tiepido e si cuoce lentamente.

 

FONDANT DI NOCI 

  •  
    Zucchero a velo 100 grammi
  • Zucchero vanigliato 100 grammi
  • Copertura
  • Noci 300 grammi
  • Estratto di mandorla o pasta di mandorla  
  • chiara d'uovo 1/2

Fare una densa fioccata col chiaro d'uovo, mettervi poco per volta lo zucchero alternando le due qualità. A pasta finita aggiungere l'estratto di mandorle meglio ancora la pasta di mandorle. detta pasta si fa sbucciando bene le mandorle nell'acqua calda poi asciugate a pestate nel mortaio.

Alle noci si leva la buccia avendo l'avvertenza di schiacciarle in modo che restino intere le due metà.

Con la pasta suddetta si fanno delle forme ovale-piatte e si lasciano ben asciugare distese su di una carta bianca. Si immergono quindi nel cacao sciolto al fuoco ; appena immerse attaccarci sopra una mezza noce.

Si possono fare di altra forma unendo ad un ovale di pasta un quarto di noce da ogni parte e facendo disegni con la forchetta; lasciare asciugare ed immergerli nel cacao sciolto al fuoco avendo l'avvertenza di tenere sempre scoperta la parte sopra.

 

FONDANT DI DATTERI

  • Zucchero a velo 100 grammi 
  • Zucchero vanigliato 100 grammi
  • Cacao in pani
  • Datteri
  • Chiaro d'uovo 1/2

Fare una densa fioccata col chiaro, mettervi un po' per volta lo zucchero alternando le due qualità; quasi a pasta finita aggiungere l'estratto di mandorle o meglio ancora la pasta di mandorle. Si levano i noccioli a datteri e si riempiono con questa pasta; si lasciano poi asciugare bene e si immergono nel cacao sciolto al fuoco lasciandoli scoperti nel mezzo o da un lato dandogli diversi aspetti

 

TORTA BIANCA - NERA

  • Farina ungherese 500 grammi
  • Zucchero 500 grammi
  • Burro 250 grammi
  • Uova n.6Zucchero vanigliato 1 cucchiaio
  • Bicarbonato 1 cucchiaio
  • Latte una tazzina

Si lavora il burro fino a ridurlo come una crema e vi si uniscono i 6 rossi d'uovo, poi lo zucchero, il vanigliato, il bicarbonato e la farina; si lavora molto aggiungendo per ammorbidire la pasta poco per volta la tazzina di latte. Montate le chiare ed aggiungetene al composto una parte poi si aggiunge la cioccolata nera poi la bianca. mettere al forno e cuocere per 1 ora e 1/4.

 

TORTA NERA N.1

  • Burro 100 grammi
  • Zucchero 150 grammi
  • Farina ungherese 75 grammi
  • Cioccolato 85 grammi
  • Uova n.4

Si lavora prima il burro poi i 4 rossi d'uovo, lo zucchero, la cioccolata e da ultimo la farina. Si aggiungono poi le chiare montate si mette il tutto in una tortiera e cuocere in forno per 3/4 d'ora

 

 

GLACE

Mescolare 100 grammi di zucchero a velo per 10 minuti con un bianco d'uovo e qualche goccia di limone. SE la massa  diventata un p˜ dura per stenderla sopra la torta mettere di nuovo a fuoco tiepido

 

NOCINO

  • Noci n.20
  • Alcool 1 litro
  • Zucchero 1 chilo
  • Acqua 1/2 litro
  • Odore di cannella e chiodi di garofano

Il 24 giugno mettere le noci tagliate a pezzi in un recipiente con 1/2 litro di alcool, odore di chiodi di garofano e cannella e lasciare in fusione per 20 giorni. Bollire lo zucchero nell'acqua, lasciare raffreddare e aggiungere il rimanente alcool. Mettere poi tutto assieme per 30 giorni, poi filtrare.

 

DOLCE RICOTTA

Montare a neve lechiare di 2 uova ,

1 chilo di ricotta, 150 grammi di mandorle, 300 grammi di zucchero e fare un impasto e cuocere a forno moderato

 

 

SEGRETO DI DONNA

  • Uova n.1
  • Zucchero 125 grammi
  • cacao 75 grammi
  • Burro 75 grammi
  • Mandorle 60 grammi
  • Biscotti 100 grammi

Mettere in una terrina le uova con lo zucchero e lavorare per 15 minuti; aggiungere il cacao e continuare a lavorare per altri 15 minuti. Aggiungere il burro lavorando sempre poi mettere le mandorle già tostate e i biscotti tutto assieme. Si stende una carta oliata e si versa il composto, si rotola e si lega come un salame. Mettere un frigorifero.

 

DOLCE AL  MASCARPONE

  • Mascarpone 200 grammi
  • Osvego 1 scatola
  • Uova n.2
  • Zucchero a velo 120 grammi
  • Cognac 1 tazzina da caffe'

Montare il mascarpone con un po' di zucchero a velo. Montare i 2 rossi con il resto dello zucchero poi montare le chiare ed unire tutto.

 

TORTA RIPIENA

  • Fare una pasta frolla con
  • Farina 300 grammi
  • Zucchero 100 grammi
  • Burro 100 grammi
  • Uova n.1

Fatta la pasta lasciarla riposare al fresco, nel frattempo si prepara il ripieno con

Mandorle dolci sbucciate e pestate 200 grammi

Zucchero 200 grammi

Arancia candita 100 grammi

Chiare d'uovo montate a neve n.2

Quando le chiare saranno montate unitele con lo zucchero, il candito, le mandorle e fare tutto un impasto. Con la pasta frolla foderate una teglia del diametro di 20 cm. unta col burro e distendervi sopra il ripieno che avete preparato. Coprite il ripieno di tagliatelline finissime. Mezzo dito di tagliatelline può bastare. Ungete con 30 grammi di burro liquefatto servendosi di un pennello e cuocere al forno la torta a moderato calore. Quando la togliete dal forno cospargetela di liquore di zucchero a velo. Mezzo uovo di tagliatelle basterà per ricoprire il dolce.

 

TORTA ALLE MANDORLE

  • Pan di Spagna e savoiardi 200 grammi
  • Zucchero 130 grammi
  • Farina 100 grammi
  • Burro 50 grammi
  • Uova n.2
  • Limone n.1
  • Rhum 1 bicchierino
  • Alchermes 2 bicchierini
  • Latte 1 litro
  • Mandorle amare n.10 grosse

Pelare le mandorle, metterle in un mortaio insieme ad un cucchiaio di zucchero e pestarle finché non si riducono in polvere. Versare in un tegame 100 grammi di zucchero, le mandorle in polvere e la scorza grattugiata del limone. Mescolare bene tutti questi ingredienti e aggiungere, sempre mescolando, il latte poco per volta. Mettere il tegame al fuoco, aggiungere il burro e fare bollire il latte girando in continuazione con un cucchiaio di legno. Lasciate bollire a fuoco basso per circa 15 minuti. Montare a neve gli albumi. Sbattere i tuorli con il rimanente zucchero (30 grammi) e unirvi a poco a poco gli albumi montati. A questo composto aggiungere poco per volta la crema bollente preparata in precedenza. Mescolare bene e unire il rhum. Foderare un zuppiera con fettine sottili di Pan di Spagna Bagnare con 2 bicchierini di alchermes e versarvi sopra la crema. Lasciarla  raffreddare e mettere il dolce in frigorifero per circa 2 ore.

Polenta con i broccoli o polenta verde

Polenta con i broccoli o polenta verde 

Dosi per 8 persone

500 gr di farina gialla ( si può usare anche quella istantanea volendo)

5 spugne di  broccolo

2l di acqua

Due o tre cucchiai di olio

Sale q.b. per la polenta ed i broccoli.

Polvere di peperoncino  piccante

 

Lavate  per bene i broccoli poneteli nella pentola con i due litri di acqua fateli cuocere a bollitura iniziata per 15 minuti , usate la frusta per disfare i broccoli  se l’ impasto risulta molto denso versatevi mezzo litro di acqua calda, salate ed aggiungete l’olio, portate ad ebollizione ancora il tutto  e a pioggia versate la polenta mentre mescolate con la frusta, aggiungete il peperoncino in polvere continuate a mescolare con la frusta , quando l’impasto tende a raddensare  a questo punto usate il cucchiaio di legno.

La polenta deve risultare morbida, va mestolata nel piatto fondo , è un piatto unico, per i golosi si può osare con degli intingoli, ma lo sconsiglio, la polenta così è buona da sola.

Le calorie sono poche, tende a saziare subito .

COUS COUS ALLE VERDURE

Ingredienti per 4 persone:

- 300 gr di cous cous medio;

- 1 peperone rosso, anche se è giallo va bene

- 3 zucchine;

- 3 carote;

- 1 pomodoro;

- una lattina di ceci precotti;

- origano, sale, olio, 400 ml di acqua salata ( sale moderato, integrale di Cervia )

PREPARAZIONE


Tagliate a piccoli pezzi i peperoni e a rondelle le carote e le zucchine. In una padella, meglio se di rame, mettete l’olio e iniziate a cuocere i peperoni. Dopo circa 5 minuti aggiungetevi le carote e le zucchine. Mettete il coperchio sulla padella e continuate la cottura per circa mezz’ora. “ ogni tanto girate le verdure il fuoco deve essere medio”.

 Intanto che aspettate, tagliate i pomodori in quattro parti e toglietene i semi. Passata la mezz’ora, aggiungeteli al resto, insieme ad una presa di origano “ quello vero “. Salate e cuocete ancora per circa 10 minuti. A questo punto aggiungete i ceci e finite la cottura per altri 10 minuti. Intanto che aspettate, potete preparare il cous cous. Versate i grani in una casseruola bassa e larga, aggiungete 3 o 4 cucchiai di olio e amalgamate con una forchetta meglio se  di legno fino ad ottenere una buona sgranatura del cous cous. Aggiungete 400 ml di acqua salata bollente e lasciate riposare per 8 minuti “ rimescolate  almeno dopo 3,4 minuti” con il coperchio. Infine sgranate il cous cous con una forchetta di legno. Aggiungetelo al condimento ed il piatto è pronto.

GLI STRUFFOLI

GLI STRUFFOLI

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 20 - 40min. + tempo frittura

Porzione: per  8 - 10 persone

 

Ingredienti:

- Farina 500 gr ,
- Uova 3 + 1 tuorlo,
- zucchero 2 cucchiai  abbondanti,
- ½ bicchierino di olio di oliva extra vergine di oliva
- 1 bicchierino di limoncello ,
- Scorza di mezzo limone grattugiata
- Sale un pizzico

- ½ cucchiaino di lievito  istantaneo per chi vuole, sciolto in mezzo bicchierino di latte
- olio  per friggere

Per condire e decorare:
-Miele 400 gr
-confettini colorati o
-confettini cannellini (confettini che all'interno contengono aromi alla cannella)

 

Preparazione:
Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro, impastatela con uova, l’ olio, un bicchierino di latte e lievito istantaneo, zucchero, la scorza grattugiata di mezzo limone,un bicchierino di limoncello e un pò di sale. Ottenuto un amalgama omogeneo e sostenuto, dategli la forma di una palla e fatelo riposare mezz'ora circa. Poi lavoratela ancora brevemente e dividetela in varie parti e ponetela in una ciottola ben coperta, poi una alla volta le parti le rullate sul piano infarinato, facendo  tanti bastoncelli spessi  quasi un dito; tagliateli a tocchettini che disporrete senza sovrapporli su un telo infarinato.
Al momento di friggerli, porli in un setaccio e scuoterli in modo da eliminare la farina in eccesso.

Friggeteli pochi alla volta in abbondante olio bollente, meglio con la friggitrice a 150/160 gradi per 5 minuti poi prelevateli e sgocciolateli bene , risulteranno gonfi e dorati,  depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina.
Fate liquefare il miele a bagnomaria in una pentola abbastanza capiente, toglitela dal fuoco e unite gli struffoli fritti, rimestando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati di miele. Versare quindi la metà circa dei confettini  e rimescolare di nuovo.
Prendete quindi il piatto da portata, mettetevi al centro un bicchiere alto di vetro vuoto (serve per  la formazione del buco centrale) e disponete gli struffoli tutt'intorno a questo in modo da formare un ciambellone. Poi a miele ancora caldo prendete i restanti confettini e spargeteli sugli struffoli in modo da cercare di ottenere un effetto esteticamente gradevole.

Quando il miele si sarà solidificato, cercate di togliete delicatamente il bicchiere dal centro del piatto  se non viene via  lasciatelo li, è consigliabile usare in questo caso un bicchiere colorato in armonia con il colore degli struffoli  ponete al centro del tavolo al momento del dolce il piatto con gli struffoli sapientemente decorato con frutta di stagione  affettata in modo da creare un colpo d’occhio,  l’ ideale sarebbero delle  piccole mele grane tagliate a spicchio , meglio ancora fette di arancia leggermente candita. 

CASTAGNACCIO DELLA NONNA

CASTAGNACCIO DELLA NONNA

CASTAGNACCIO

  • Ingredienti per 6 persone :
    500 gr. di farina di castagne
    3 bicchieri di latte tiepido
    100 gr  di uva passa o sultanina
    25/30 gr di pinoli
    1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
    2 cucchiaini di cannella
  • 1 cucchiaino di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di miele di castagno
  • 1 pizzico di sale
  • 3 cucchiai abbondanti di zucchero

  Difficoltà semplicissima

Tempo di cottura 30/35 minuti

Preparazione

Va  ricordato  che la farina di castagne si compera sempre  ìnvernale o per lo meno dopo la raccolta delle castagne, poiché se vecchia cioè quella dell’ anno precedente è si buona ma potrebbe avere un gusto leggero di stantio, quindi è consigliato usare sempre la nuova farina di castagne.
In una zuppierina versate abbondante di acqua tiepida e mettete l’uva passita in ammollo per almeno 20 minuti quindi questa operazione va fatta prima di incominciare ad impastare la farina. A questo punto  in una zuppiera grande mettete i 500 gr di farina, aggiungete i 3 cucchiai abbondanti di zucchero il pizzico di sale il cucchiaino di cannella,  mescolate con una frusta, e lentamente versate i tre bicchieri di latte tiepido si deve creare un composto abbastanza morbido e senza grumi  aggiungete il cucchiaio di olio di oliva, mentre continuate a mescolare incorporate lentamente l’ uvetta passa sgocciolata, ed i pinoli rimescolate  lentamente e poi  lasciate riposare per venti minuti.
Accendete il forno meglio se ventilato e impostatelo per 200°.
A questo preparate la teglia unta anti aderente oppure usate la carta forno, a forno in temperatura ponetela in cottura per 30/35 minuti.

A cottura ultimata sfornate il castagnaccio, ad ancora caldo mettete sopra i due cucchiai di miele di castagno, fate in modo che tutto il castagnaccio sia ben cosparso di miele, prendete un setaccino e cospargete su tutto il secondo cucchiaino di cannella, quindi di seguito sfumate il castagnaccio partendo dal bordo con lo zucchero vanigliato.

Il tutto può essere accompagnato con un buon bicchiere di vino dolce.  

Torta Saracena con mirtilli e panna

Torta Saracena con mirtilli e panna

Per Rira e Carla

difficoltà media

ingredienti

  • Per 6 persone
  • 125g di farina bianca

    125g di farina di grano saraceno o farina integrale

    120g di burro- oppure un bicchierino da liquori di olio extra vergine di oliva
  • 1 bicchierino da liquori di latte intero  solo se usate l’olio al posto del burro
  • 120g di zucchero semolato
  • 50 g di gherigli di noce
  • 4 uova
  • 2 cucchiai di cacao
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di zucchero a velo
  • 1 mela renetta
  • 350g di marmellata di mirtilli
  • per chi vuole un ¼ di panna per dolci da montare


Lavorate il burro con lo zucchero semolato, quello vanigliato e i tuorli se invece usate l’ olio al posto del burro , lavorate solo i tuorli con lo zucchero, l’olio verrà incorporato con la farina ed un bicchierino di latte intero, mescolate le farine con il cacao e il lievito e unite l’olio ed il latte  il tutto alla crema, aggiungete la mela grattugiata e le noci tritate.
Montate gli albumi a neve, incorporateli all’impasto, versatelo in una teglia precedentemente unta ed infarinata di 28cm e infornate a 175-180°C per 45 minuti.
Quando si sarà raffreddata la torta, toglietela dallo stampo, dividetela orizzontalmente in 2 strati e farcitela con la marmellata  di mirtilli, cospargete la superficie della torta con lo zucchero a velo sopra.

Servite la torta con leggeri ciuffi a forma di cucchiaio di panna precedentemente montata, se volete variare il colore della panna e renderla più vivace, mettete un cucchiaino di mamellata di mirtilli , poi montate e  servite, sarà bello vedere questa panna con un viraggio leggermente violetto o rosaceo .